IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 verbale del consiglio direttivo del 26 novembre 2010

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
jam!

avatar

Numero di messaggi : 200
Data d'iscrizione : 05.03.09

MessaggioTitolo: verbale del consiglio direttivo del 26 novembre 2010   Mar 30 Nov 2010, 19:10

Verbale del consiglio direttivo del 26 novembre 2010

L’assemblea si riunisce nella sede dell’associazione UParte, in via Primo Maggio 22b, alle ore 21.10. Alla riunione sono presenti i seguenti consiglieri:
Riccardo Brun, presidente;
Giada Merri, tesoriere;
Andrea Pantarotto, consigliere;
Riccardo Geretto, consigliere;
Mattia Boatto, consigliere;
Luca Pessa, consigliere.

Ordine del giorno:
- rendiconto situazione attuale corsi di musica;
- rendiconto incontro con il sindaco e pianificazione nuovo incontro;
- mozione per istituire una multa in caso di mancanza tessera;
- discutere la possibile istituzione del "capodanno UParte" con raccolta fondi occasionale;
- fare il punto sulla collaborazione con il comune per quanto concerne la celebrazione del centocinquantenario dell'unità d'Italia;
- varie ed eventuali.

Il presidente ci annuncia che gli allievi attualmente iscritti sono 39, ma quasi sicuramente se ne iscriverà un altro, quindi il numero definitivo è 40. Il risultato è buono rispetto all’anno scorso, anche se sta aldisotto delle aspettative iniziali del presidente.
Il presidente rendiconta quello che è emerso dal suo incontro con il sindaco di San Stino: la possibilità di un cambio sede per noi potrebbe concretizzarsi non prima di tre anni, con la creazione di una sede idonea vicino alla stazione. Siccome in ogni caso la tempistica è aldisotto delle nostre aspettative, il presidente ha chiesto di risolvere la situazione prima. Il sindaco allora ha detto che entro fine anno saprà quale sarà la destinazione definitiva del Piaget, così si potrà sapere se sarà una sede possibile per noi.
E’ emerso poi il problema che qui entrano ancora persone senza la tessera. Le ragioni possono essere tre, concomitanti: i gestori non fanno abbastanza controlli, la gente in buona fede è convinta di avere la tessera valida pur essendo in possesso di quella dell’anno scorso, la gente cerca proprio di fregare i gestori. Per ovviare a parte di questi problemi si propone di mettere un cartello dove c’è la foto della tessera vecchia e quella nuova, stabilendo che quella valida è quella nuova. Viene proposto dal presidente di scrivere nel medesimo cartello che chi non avviserà spontaneamente il gestore di turno del fatto che non si trova in possesso della tessera nuova, e verrà scoperto che non è in possesso della tessera, dovrà pagare una multa.
Alle ore 21.24 si aggiunge il consigliere Nico Moro.
Il consiglio decide che non è il caso di mettere la multa nel frattempo, ma solo i cartelli con le tessere nuove. La questione verrà affrontata di nuovo nelle prossime riunioni, al fine di verificare l’efficacia della misura. Si rammenta ai gestori di mantenere alto il controllo su chi entra.
La proposta del capodanno UParte viene bocciata in quanto Luca Pessa fa notare che fare una festa aperta a tutti dentro la sala prove creerebbe grossi problemi di sicurezza.
Il punto successivo riguarda l’invito che il comune ci ha fatto di organizzare un cineforum tematico sul cento cinquantenario dall’Unità d’Italia da tenersi nel cinema R. Pascutto. Si strutturerà su otto serate da gennaio in poi. Servirà l’aiuto dei gestori per organizzare le serate dal punto di vista tecnico e logistico
Il presidente dice che è positivo che qui ci sia gente anche il sabato sera, momento in cui non sarebbe prevista l’apertura. Però è importante che ogni sabato sera venga nominato un gestore che si occupi delle incombenze della serata. Inoltre deve essere tassativo che dopo la mezzanotte non giri alcuna bevanda alcolica in questa sede.
Giada propone di togliere il prezzo d’entrata al cineforum, in quanto siamo sempre gli stessi che ci vediamo il film. La votazione ha come risultato 2 voti a favore , 1 contrario e il resto astenuti. Quindi la proposta viene accolta.
Il presidente dice che uno dei prossimi acquisti sarà quello di un nuovo pc da mettere in saletta. Giada dice che a gennaio l’agenzia delle entrate dismette dei pc (pentium 4) e li regala agli enti non profit che ne fanno richiesta. In ogni caso i consiglieri decidono di comprare subito un pc nuovo perché c’è l’urgenza. A gennaio faremo lo stesso la domanda per un pc dell’agenzia perché potrebbe essere utile per sostituire quello in sala prove.
Il presidente propone di interdire di lasciare chitarre in sala blindo, visto che ora qui esiste una chitarra a disposizione di tutti, perché le chitarre in sala blindo ingombrano il posto. La mozione viene votata favorevolmente da tutti con un voto contrario, quello di Mattia.
Fatto, letto, chiuso e sottoscritto in Santo Stino di Livenza il 26 novembre 2010 alle ore 21.53.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
verbale del consiglio direttivo del 26 novembre 2010
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Resoconto - MTV unplugged - Circolo degli artisti, Roma - 29 novembre 2010
» Second Hand Guitars Milano 14 Novembre 2010
» Marco Mengoni a Top of the Pops - 09/10/2010
» WMA - Verona 29/05/2010 - Resoconto Valentina
» Intervista a Marco Mengoni su diretta web/Video Mediaset 05/10/2010

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Pubblico :: Riunioni, documenti e informazioni-
Andare verso: