IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 VERBALE DELL’ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 30/09/2015

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
jam!

avatar

Numero di messaggi : 193
Data d'iscrizione : 05.03.09

MessaggioOggetto: VERBALE DELL’ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 30/09/2015   Gio 01 Ott 2015, 17:48

VERBALE DELL’ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 30/09/2015
L’assemblea si riunisce nella sede dell’associazione UParte, in via Stazione 155, alle ore 22.00 del 30settembre 2015. Alla riunione sono presenti:
- Riccardo Brun, presidente;
- Giada Merri, tesoriere;
- Daniele Crosariol, vicepresidente;
- Fausto Cancian, consigliere;
- Luca Pessa, consigliere;
- Riccardo Moretto, Mattia Sarcetta, Michael Franzon, Christopher Burelli, Fabio D’Amore, soci dell’associazione.
L’assemblea viene riunita in seconda convocazione, dunque, non essendoci bisogno di alcun quorum per deliberare validamente ai sensi dell’art. 21 libro I del codice civile, l’assemblea stessa si intende legittimamente costituita e può funzionare. Il segretario verbalizzante è Giada Merri.
L’ordine del giorno è il seguente:
-Bilancio sul sesto anno di attività
-Approvazione bilancio preventivo e consuntivo
- Approvazione nuovo statuto
-Raccolta proposte
-Varie ed eventuali

Per quanto riguarda il primo punto, il presidente si dice alquanto soddisfatto di questo sesto anno di attività.
Per quanto riguarda il secondo punto, viene data lettura del rendiconto del bilancio consuntivo e di quello preventivo. L’assemblea approva all’unanimità.
Per il terzo punto, il presidente distribuisce delle copie del nuovo statuto, ricordando che era da mesi disponibile nel sito di uparte, per la visione e i commenti. Le modifiche riguardano una più puntuale definizione dell’oggetto sociale, nonché dei mezzi per conseguirlo, dei meccanismi assembleari più razionali e degli strumenti di semplificazione. Le modifiche sono maturate in questi anni di attività. L’assemblea approva all’unanimità il nuovo statuto, firmando il verbale, realizzato a parte, che verrà registrato insieme allo statuto.
Fra le varie ed eventuali vi è la situazione dei corsi di musica. Il consiglio direttivo illustra all’assemblea dei soci quanto intende fare per la realizzazione dei corsi di musica del prossimo anno scolastico. Come anche per gli anni passati, i corsi di musica sono offerti ai nostri soci ad un prezzo decisamente più basso di quello di mercato, in quanto il ricavato è integralmente utilizzato per pagare le spese di gestione di tali corsi e non vi è scopo di lucro. La convenienza dei corsi persegue il“prevalente scopo di mutualità e di sostegno ai soggetti che mancano di risorse adeguate al proprio sviluppo culturale”, come indicato nel nuovo statuto. Dal prossimo anno 2016/2017 si potrebbe introdurre la possibilità di usufruire dei corsi gratuitamente per le famiglie a basso reddito (in base al valore dell’ISEE del nucleo familiare), secondo un regolamento che dovrà venire approvato. I nostri corsi sono tenuti da soci dell’associazione che ricevono un compenso da parte dell’associazione per le ore di didattica musicale che svolgono nei confronti dei soci. Il consiglio direttivo intende premiare con tale compenso la loro fattiva collaborazione alla piena riuscita dei corsi. Ricordiamo che i soci maestri di musica non si limitano alle ore di lezione, ma svolgono molte altre attività che non rientrano nel compenso elargito: puliscono le aule di musica, si occupano della manutenzione degli strumenti presenti nelle aule, intrattengono i rapporti con le famiglie degli allievi a proprie spese (spese telefoniche), organizzano il saggio e si presentano alle lezioni di musica d’insieme, svolgono i corsi complementari gratuitamente. Di conseguenza il consiglio direttivo reputa che il compenso che viene dato loro alla fine dell’anno scolastico sia congruo all’impegno elargito da questi soci nella vita associativa. Da quest’anno, a seguito della riforma del lavoro, non sarà più possibile assumere i maestri con contratto a progetto, ma le alternative possibili sono pagamento tramite voucher o offerta dei servizi di didattica da parte di una cooperativa. Stiamo ancora valutando quale sia l’ipotesi migliore.L’assemblea esprime approvazione relativamente alla gestione dei corsi e al trattamento riservato ai maestri.

Il presidente sottopone all’attenzione dell’assemblea la versione definitiva del regolamento per le richieste di tesseramento da parte degli aspiranti soci e per la loro ammissione. L’assemblea lo approva. Il regolamento viene allegato al presente verbale.

Inoltre, l’Assemblea pone la fiducia sull’operato di tutti i consiglieri, ratificandone il mandato. Accoglie le dimissioni da consigliere di Daniele Crosariol e di Giada Merri, che per motivi personali lascia la carica pur dichiarandosi a disposizione per supportare il suo successore. L’assemblea prende atto della candidatura a consigliere di Mattia Sarcetta, che subentrerebbe nelle funzioni di tesoriere prima svolte da Giada Merri. L’assemblea lo nomina all’unanimità consigliere. Rimane quindi un posto da consigliere vacante.

Fatto, letto, chiuso e sottoscritto in San Stino di Livenza il 30settembre 2015 alle ore 23.06.

Firme dei presenti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
VERBALE DELL’ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 30/09/2015
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Le registrazioni dell'età dell'oro
» Gran Galà dell’Alta Fedeltà - PADOVA
» Gran Galà dell’Alta Fedeltà di Padova
» Rassegna amplificatori per cuffie
» Opera Loudspeaker mod. Opera Gran Mezza.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Pubblico :: Riunioni, documenti e informazioni-
Andare verso: