IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 VERBALE DELL’ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 04/07/2015

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
jam!

avatar

Numero di messaggi : 207
Data d'iscrizione : 05.03.09

MessaggioTitolo: VERBALE DELL’ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 04/07/2015   Mer 30 Set 2015, 14:09

VERBALE DELL’ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 04/07/2015
L’assemblea si riunisce nella sede dell’associazione UParte, in via Stazione 155, alle ore 21.10 del 07 luglio 2015. Alla riunione sono presenti:
- Riccardo Brun, presidente;
- Giada Merri, tesoriere;
- Daniele Crosariol, vicepresidente;
- Matteo Crosariol, consigliere;
- Fausto Cancian, consigliere;
- William Trevisan, Christian Moro, Dario Battistin, Michael Franzon, Riccardo Moretto, Francesco Sbrissa soci.
-
L’assemblea viene riunita in seconda convocazione, dunque, non essendoci bisogno di alcun quorum per deliberare validamente ai sensi dell’art. 21 libro I del codice civile, l’assemblea stessa si intende legittimamente costituita e può funzionare.

L’ordine del giorno è il seguente:
1. Decisione sulla destinazione d'uso del fondo soci
2. Bilancio sulle attività finora svolte
3. Rendicontazione situazione convenzione
4. Ratifica decisioni consiglio direttivo
5. Varie ed eventuali

1. Il Presidente dice che la decisione su come utilizzare il fondo riservato ai soci, presa nella scorsa riunione del 24/10/2014 (acquisto del calcio balilla), non è stata messa in atto, sembra perché resisi conti dell’impraticabilità del progetto. Dunque si decide di effettuare una nuova votazione. Daniele si dice non d’accordo e sostiene che per lui potrebbe rimanere valido il risultato della decisione precedente. Le proposte dei presenti, da mettere ai voti oggi, sono: pc, sedia da postazione pc, scrivania (anche usata), calcetto balilla. Risultato votazione: il numero più alto di voti è stato ricevuto da pc e scrivania. Il budget massimo da spendere è di € 1.200,00 (€ 300,00 dal fondo riservato ai soci, i restanti sono gli avanzi di gestione da investire nel patrimonio associativo). Il Presidente si occuperà di perfezionare gli acquisti, propone inoltre di aggiornare il pc principale con una scheda video e un hard disk. L’assemblea approva.

2. Il Presidente fa un breve bilancio dei corsi di musica, evidenziando principalmente che l’amministrazione dei corsi effettuata per quest’anno per la prima volta da Fausto è stata positiva, come è stata negli anni precedenti.

3. Il consigliere Fausto espone il contenuto dell’incontro con il Comune per il rinnovo della convenzione. Abbiamo accettato la proposta del Comune di permettere l’utilizzo degli spazi associativi ad altre associazione, previa richiesta anticipata e preferibilmente negli orari di apertura della sede. Ci viene data la possibilità di richiedere un contributo di € 3,00 l’ora a titolo di rimborso spese. Gli altri punti inseriti nella convenzione sono quelli già proposti da noi e non differiscono da quanto già realizziamo quotidianamente. La nuova convenzione ci verrà inviata via mail, il consiglio la valuterà e solo dopo il Presidente la sottoscriverà. L’assemblea prende atto.

4. Il Presidente, come già fatto lo scorso 26 maggio durante il consiglio direttivo, illustra anche all’assemblea dei soci alcune novità, relative all’amministrazione dell’associazione, che sono nate a seguito di un incontro da lui avuto con alcuni funzionari dell’agenzia delle entrate di Marghera. Riassumendo, i punti di interesse emersi dall’incontro sono:
- Necessità di attestare la data certa per le convocazioni dei consigli e delle assemblee e per i verbali che ne derivano (con apposizione del timbro postale e utilizzando un libro dei verbali con pagine numerate);
- Necessità di porre in atto alcune modifiche per quanto riguarda la consuntivazione delle entrate;
- Modificare opportunamente lo statuto per rendere più chiaro lo scopo di mutualità dell’ente ed attivare ulteriori iniziative (oltre a quelle esistenti) che vadano in questo senso;
- Modificare opportunamente le modalità di richiesta di adesione da parte dei nuovi soci (unico tipo di tessere, particolari procedure da seguire, richieste avanzate da minorenni):
- Opportunità di esercitare, in un’ottica preventiva, l’opzione al regime forfetario di cui alla legge n. 398 del 1991, regime agevolativo a favore di quegli enti che, accanto all’attività istituzionale, intendono svolgere anche una attività secondaria di natura commerciale.
Di conseguenza Giada ha anche riscritto lo statuto, che è già stato reso visibile a tutti nel forum associativo, al fine di raccogliere altri suggerimenti e proposte, da qui a quando verrà sottoposto all’attenzione della prossima assemblea dei soci per la sua approvazione.
Giada ha anche fatto presente che la recente riforma del lavoro potrebbe non rendere più utilizzabili i contratti a progetto fin qui utilizzati per i nostri soci che si impegnano nell’attività di erogazione dei corsi di musica. Il consulente del lavoro cui ci appoggiamo ci terrà aggiornati sull’evoluzione normativa della questione.
L’assemblea dei soci riconosce l’ottimo operato fin qui svolto dal consiglio direttivo e ratifica le decisioni prese in ordine alla consuntivazione delle entrate, alla gestione dei verbali assembleari, dei tesseramenti e delle opzioni fiscali di vantaggio. In tal senso l’assemblea dei soci riconosce l’esistenza dei verbali (ai quali non è stata attribuita in passato data certa) delle riunioni del consiglio direttivo e delle assemblee dei soci fin qui stilati e conservati nel raccoglitore ad anelli riportante il nome di “libro assemblee”. I verbali in tal modo stilati sono i seguenti:

24/12/2009 Assemblea dei soci 18/08/2013 Assemblea dei soci straordinaria
20/07/2010 Assemblea dei soci 16/09/2013 Assemblea dei soci straordinaria
30/09/2010 Assemblea dei soci 30/09/2013 Assemblea dei soci
11/07/2011 Assemblea dei soci 12/03/2014 Assemblea dei soci
30/09/2011 Assemblea dei soci 01/07/2014 Assemblea dei soci
06/07/2012 Assemblea dei soci 30/09/2014 Assemblea dei soci
30/09/2012 Assemblea dei soci 24/10/2014 Assemblea dei soci
30/06/2013 Assemblea dei soci

L’assemblea coglie l’occasione per rimarcare che l’operato dell’associazione culturale UParte è sempre stato senza alcun scopo di lucro e le attività svolte hanno sempre avuto il carattere di non commercialità. Di conseguenza l’utilizzo di determinati termini, nei verbali e nei bilanci preventivi e consuntivi, quali “noleggio”, “pubblicità”, “utile” sono sempre stati utilizzati con buona fede, nel senso che non vanno interpretati nell’ottica di un’attività commerciale, ma sono sempre stati riferiti, in maniera se vogliamo imprecisa, alle attività non commerciali fin qui svolte: messa a disposizione delle sale prove e dell’impianto nei confronti dei soci a fronte di un contributo e analoga situazione per quanto riguarda i corsi di musica. Si fa anche presente, relativamente ai corsi di musica, che l’adozione, nei confronti dei soci che tengono i corsi, di contratti assimilati al lavoro dipendente si è resa necessaria su indicazione del consulente del lavoro di cui ci avvaliamo per la gestione dei contratti, per poter elargire dei compensi in maniera totalmente regolare. L’adozione di tali contratti ogni anno è stata posta all’attenzione dell’assemblea dei soci, i quali l’hanno sempre approvata, consapevoli del fatto che i soci che si prestano a tenere i nostri corsi di musica donano un monte ore del proprio tempo, che va dalle 5 alle 30 ore settimanali, ai fini di migliorare l’esperienza associativa di tutti gli usufruitori del servizio. In virtù di questo l’assemblea ha sempre approvato la decisione del consiglio direttivo di erogare dei compensi ai maestri, al fine di riconoscere la bontà del loro operato. Il mezzo dei contratti a progetto è stato scelto in quanto il più corretto da un punto di vista normativo, pur permanendo l’attività dell’associazione nel campo della non commercialità. L’assemblea ha ritenuto che tali precisazioni si rendessero necessarie anche a seguito del rendicontazione, fatta dal presidente, del confronto informale avuto con i funzionari dell’agenzia delle entrate, già citato in precedenza.
Il consiglio direttivo illustra anche il nuovo regolamento relativo al tesseramento dei soci, che, previa ratifica da parte dell’assemblea, entrerà in vigore con i tesseramenti del prossimo anno d’imposta, che partiranno con il primo settembre. Per rendere più trasparente e democratico l’iter associativo, il socio dovrà presentare una richiesta di ammissione che verrà vagliata e successivamente approvata dal direttivo. Il regolamento viene presentato all’attenzione dei soci e allegato al presente verbale. L’assemblea approva il regolamento.

5. Varie ed eventuali.
Viste le presunte maggiori entrate rispetto al preventivato (minore spesa relativa a IRAP e gas), viene posta all’attenzione dell’assemblea la possibilità di anticipare una spesa che era prevista per il prossimo anno, cioè l’acquisto della strumentazione messa nel frattempo a disposizione gratuitamente dal Presidente ( n° 2 casse passive JBL da 450W; n° 1 finale di potenza Crest 400+400; n°1 mixer soundcraft 14 canali; n°1 batteria Ludwig fusti (rullante, 2 tom, un timpano) + aste; n°1 amplificatore per basso laney 120w). Il Presidente dichiara di voler vendere tutta la strumentazione al prezzo totale di € 1.000,00, il quale è il prezzo di mercato della merce indicata nello stato in cui si trovava al momento della messa a disposizione. L’assemblea approva di acquistare questa strumentazione dal Presidente, ma pagando il prezzo pattuito in due tranche da € 500,00, una ora l’altra da rimandare all’assemblea dei soci di settembre.
Fausto dice che vi sono delle ulteriori spese da sostenere: riparazione casse JBL, riparazione amplificatore del basso e degli ampli utilizzati nelle lezioni, acquisto aste per la batteria. Tutte queste spese verranno curate da Luca e Fausto. Si è inoltre verificato il blocco della caldaia: si occuperà Riccardo di contattare l’idraulico.
Il Presidente presenta Riccardo Moretto, il nuovo socio che si offre per fare il gestore, e aggiunge che anche Mattia Sarcetta si è reso disponibile a fare il gestore. Fausto evidenzia la necessità di rispettare i turni dell’asporto rifiuti e di chiudere le finestre e i balconi nella maniera corretta. Inoltre i gestori devono ricordarsi di chiedere i numeri di telefono quando raccolgono i dati dei soci. Fausto ricorda che il Presidente ha detto che dal prossimo anno non intende più ricoprire questa carica, quindi è il caso che tutti pensino seriamente a chi possa essere il sostituto. Nessuno dei presenti intende però assumersi tale compito e Francesco chiede al Presidente di dettagliare i compiti richiesti a tale figura. Il Presidente spiega che, essendo la figura del Presidente diversa da quella dell’amministratore, il carico di lavoro non è così grande come potrebbe sembrare. Inoltre non è il caso di farsi tanti problemi per quanto riguarda la cura dei contatti con il comune, in quanto non vi è niente di troppo formale. Fausto ricorda poi che Riccardo continuerà ad essere presente, candidandosi a segretario, dunque rimarrà sempre di supporto al nuovo presidente.

Fatto, letto, chiuso e sottoscritto in San Stino di Livenza il 4 luglio 2015 alle ore 22.32.

Si richiede l’apposizione del timbro postale per dare data certa al documento.


Firme dei presenti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
jam!

avatar

Numero di messaggi : 207
Data d'iscrizione : 05.03.09

MessaggioTitolo: Re: VERBALE DELL’ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 04/07/2015   Mer 30 Set 2015, 14:09

Scusate per il ritardo! Smile
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
VERBALE DELL’ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 04/07/2015
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Rassegna web
» Re Matto Tour: notizie e recensioni
» Raphael Gualazzi: un artigiano della musica
» The Voice of Italy 2014
» WittyTv - 13 gennaio 2015

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Pubblico :: Riunioni, documenti e informazioni-
Andare verso: