IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 bilancio consuntivo anno 2010/2011 e relativa relazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
jam!

avatar

Numero di messaggi : 207
Data d'iscrizione : 05.03.09

MessaggioTitolo: bilancio consuntivo anno 2010/2011 e relativa relazione   Sab 01 Ott 2011, 13:16

ASSOCIAZIONE CULTURALE UPARTE
BILANCIO CONSUNTIVO 01 OTTOBRE 2010 - 30 SETTEMBRE 2011

RIPORTO AVANZO DI CASSA AL 01 OTTOBRE 2010 € 1.120,33

ENTRATE ISTITUZIONALI

TESSERAMENTI
INCASSO TESSERE ASSOCIATIVE SILVER € 543,00
INCASSO TESSERE ASSOCIATIVE GOLD € 524,00
INCASSO TESSERE ASSOCIATIVE PLATINUM € 0,00

ATTIVITA' ISTITUZIONALE
CORRISPETTIVI DA NOLEGGIO SALA PROVE € 4.210,50
CORRISPETTIVI DA NOLEGGIO IMPIANTO € 860,00
CORRISPETTIVI DA LEZIONI DI MUSICA PER I MAESTRI € 13.634,25
CORRISPETTIVI DA LEZIONI DI MUSICA PER UPARTE € 2.147,75

ENTRATE RACCOLTE DI FONDI OCCASIONALI
RACCOLTA FONDI OCCASIONALE € 667,00

ALTRO € 7.090,17

TOTALE ENTRATE € 30.797,00

USCITE ISTITUZIONALI

ATTIVITA' ISTITUZIONALE
SPESE STRAORDINARIE CONNESSE ALLE ATTIVITA' RICREATIVE € 1.525,04
SPESE STRAORDINARIE CONNESSE ALLA SALA PROVE € 400,70
SPESE STRAORDINARIE CONNESSE ALL'IMPIANTO € 2.764,80

COSTI GENERALI
ENEL € 1.097,37
TELECOM € 464,50
TARIFFA DI IGIENE AMBIENTALE € 123,10
ACQUA € 129,30
SPESE POSTALI/FAX € 27,30
CANCELLERIA € 74,55
COSTI AMMINISTRATIVI / ASSICURAZIONE / IRAP € 417,10
PULIZIA LOCALI € 81,17
COSTI PER PUBBLICIZZAZIONE ATTIVITA' € 177,22
MANUTENZIONE ORDINARIA € 159,49

COSTI DEL LAVORO
NETTO IN BUSTA COLLABORATORI A PROGETTO € 10.247,26
PREMIO INAIL € 351,51
CONTRIBUTI INPS € 2.686,00
RITENUTE IRPEF ED ADDIZIONALI € 436,82
ALTRI COSTI RELATIVI AL LAVORO € 60,00
CORSI OBBLIGATORI PER DATORI DI LAVORO € 78,00
COMPENSO AL CONSULENTE DEL LAVORO € 540,10

USCITE RACCOLTE DI FONDI OCCASIONALI
RACCOLTA FONDI OCCASIONALE € 656,94

ALTRO € 7.059,00

TOTALE USCITE € 29.557,27

avanzo/disavanzo di gestione
€ 1.239,73

(DI CUI € 975,56 UTILIZZABILI, IL RESTO RELATIVO A STIPENDI MAESTRI)

Relazione sul bilancio consuntivo 2010-2011

La relazione al bilancio consuntivo seguirà la struttura delle voci del bilancio stesso.
RIPORTO AVANZO DI CASSA
Come da consuntivo dell’anno scorso, alla data del 30 settembre 2010 l’avanzo di cassa è stato di € 1.120,33.
ENTRATE
Le entrate sono tutte classificate come “istituzionali” in quanto l’associazione, come da statuto, ha svolto solo ed esclusivamente attività non commerciali, in quanto rivolte ai soci.
2.1 Quote associative
Queste le caratteristiche delle tessere associative di UParte. La tessera silver permette di partecipare alle attività dell’associazione e di usufruire della sala prove; la tessera gold permette, ulteriormente alle possibilità date dalla silver, di usufruire delle lezioni di musica; la tessera platinum, dal costo di € 60,00, permette, ulteriormente alle possibilità date dalla gold, di entrare gratis alle altre attività dell’associazione e pagare ogni ciclo di 4 lezioni € 6,00 in meno. I gestori dell’associazione ricevono in omaggio la tessera platinum. Ricordiamo che il meccanismo di tesseramento è così strutturato: dal 1° ottobre al 31 luglio di ogni anno si può fare solo la tessera dell’anno in corso al costo di € 2,00 per la silver, di € 10,00 per la gold (ed eventualmente di € 60,00 per la platinum). Dal 1° agosto al 31 agosto di ogni anno la tessera silver è distribuita al prezzo promozionale di € 1,00 (il prezzo per le altre tipologie di tessere rimane invariato). Dal 1° settembre al 30 settembre, pur non essendo iniziato l’anno d’imposta successivo, si distribuiscono solo le tessere nuove, relative all’anno successivo, ai soliti costi. Gli introiti di queste tessere di settembre, che confluiscono nel libro soci dell’anno successivo, sono però contabilizzati nel bilancio consuntivo dell’anno precedente.
Le quote associative l’anno scorso erano state stimate per quest'anno poter diventare di € 543,00 per le tessere di tipo silver e di € 330,00 per le tessere di tipo gold. Di tessere platinum, i cui introiti erano stati tra l’altro preventivati pari a 0, non ne sono state fatte, in quanto ne abbiamo scoraggiato volontariamente la scelta per i corsi di musica, al fine di ridurre, in sede di tenuta dei conti, le difficoltà apportate dagli sconti legati a questa tipologia di tessere.
Per quanto riguarda le silver abbiamo guadagnato come preventivato (€ 543,00) e poco meno rispetto all'anno scorso (€ 547,00), eppure vi è stato un considerevole aumento degli associati. La cosa si spiega per due ragioni, una reale e una virtuale:
quella reale è che nel periodo di agosto 2011, quando la tessera costa solo € 1,00, abbiamo avuto circa il doppio dei tesseramenti dell'anno scorso;
quella virtuale è che nel settembre dell'anno scorso hanno fatto subito la tessera per l'anno successivo molte più persone rispetto a quest'anno; come spiegato in precedenza, quegli introiti sono finiti nel bilancio dell'anno scorso perché incassati prima del 30 settembre 2010.
Per quanto riguarda le tessere gold la cifra raggiunta di € 524,00 supera abbondantemente sia la previsione che il consuntivo dell'anno scorso.
2.2 Corrispettivi da noleggio della sala prove
Il bilancio preventivo poneva un’ipotesi di incasso, da questo tipo di attività, di € 4.300,00, in leggero aumento rispetto al primo anno di attività, considerato anche che nel 2010/2011 si è disposto di quasi un mese di attività in più rispetto all'anno precedente (l'anno 2009/2010 si era aperto infatti il 26 ottobre, con la nascita dell'associazione). Le entrate da tale attività si sono rivelate essere € 4.210,50, di meno rispetto a quanto preventivato. Tra l’altro, la stessa ipotesi di € 4.300,00 era stata preventivata al ribasso: infatti, se quest'anno avessimo avuto lo stesso regime di entrate mensili dell'anno scorso, disponendo di quasi un mese in più, le entrate sarebbero dovute essere di circa € 4.600,00. Questo calo di circa € 90,00 è da considerarsi significativo, per quanto forse indotto più da una diversa conformazione dell'utenza di UParte che da una perdita di qualità del servizio. A nostro parere, insistendo molto, per quanto quanto concerne i corsi di musica, sui bambini, abbiamo avuto un riscontro positivo sulle lezioni (vedi la voce di bilancio sulle entrate per UParte nell'ambito dei corsi, ma anche il maggior numero di tessere gold), ma negativo sulla fruizione della sala prove. Capita spesso che gli allievi dei corsi di musica formino dei gruppi musicali che usufruiscono poi del servizio di sala prove, ma è anche risaputo che l’età minima nella quale in genere si forma un gruppo si colloca intorno ai 15 anni. Le nostre lezioni di musica sono frequentate per lo più da bambini nella fascia d’età della scuola elementare: infatti, anche se la media degli anni di nascita degli allievi, depurati dai valori limite verso il basso, è del 1998, l’anno di nascita “moda” è il 2000, con ben 11 occorrenze. Questi bambini difficilmente potranno essere utenti della sala prove.
2.3 Corrispettivi da lezioni di musica
Prima di leggere questo dato è opportuno fare una premessa: le due voci, corrispettivi per i maestri e per UParte, l'anno scorso costituivano un'unica voce di bilancio chiamata “corrispettivi da lezioni di musica”, per cui il primo raffronto con il bilancio consuntivo 2009/2010 e preventivo per il 2010/2011 verrà fatto sommando queste cifre. Tratteremo a parte un raffronto sui guadagni dalle lezioni di musica per l'associazione.
Quest'anno i corrispettivi da lezioni di musica sono stati € 15.782,00, contro € 12.165,00 consuntivi dell'anno scorso e i € 16.447,00 preventivati per quest'anno. Il dato realizzato quest'anno sembrerebbe pertanto inferiore alle aspettative, ma in realtà non è così. Di fatto gli € 16.447,00 preventivati si basavano sul presupposto che ciascun maestro avrebbe fatto 30 lezioni con ogni suo allievo, quantomeno con i primi 33 allievi iscritti (il preventivo era basato infatti su questo numero di allievi). L'introduzione, a partire da quest'anno, di un regime più flessibile nella gestione delle lezioni ha fatto sì viceversa che in media i maestri abbiano impartito a ciascuno dei primi 33 allievi iscritti 24,24 lezioni, cioè di meno rispetto alle 30 preventivate.
In sostanza i maestri hanno fatto meno ricevute di quelle che pensavamo, ma questo non ha minimamente inciso sulle entrate effettive di UParte, dal momento che queste ultime sono trattenute dalla prima ricevuta rilasciata dal maestro. Facendo una stima a grandi linee possiamo affermare che, nonostante ci sia stato un volume di entrate complessive (sia destinate ad UParte che ai maestri) dalle lezioni inferiore alle nostre previsioni, i ricavi per UParte sono stati considerevolmente superiori alle previsioni stesse. I corrispettivi dalle lezioni di musica per UParte sono stati infatti € 2.147,75, contro gli € 1.485,00 dell'anno scorso, ma, soprattutto, contro gli € 1.650,00 che sarebbero comparsi nel bilancio preventivo per il 2010/2011, se anche quest'ultimo avesse avuto la voce analitica “corrispettivi da lezioni di musica per UParte”.
2.4 Corrispettivi dal noleggio dell’impianto
Abbiamo raggiunto la cifra di € 860,00, un po' meno di quanto preventivato (1000 €), ma non significativamente inferiore. Il miglioramento rispetto all'anno scorso (550€) c'è comunque stato, anche se bisogna dire che l'anno scorso questo tipo di servizio l'abbiamo potuto erogare per un periodo più ristretto, dato che l’impianto è stato pienamente ultimato a marzo. La convinzione che si possa comunque fare molto di più, sorretti da un'adeguata pubblicizzazione del servizio, rimane forte, e a questo fine si è mossa la decisione di pubblicare un volantino generico (relativo a tutti i servizi di UParte, compreso quello dell'impianto), in modo da poter promuovere l'impianto durante tutto l'anno.
2.5 Raccolta fondi occasionale
Avevamo preventivato un ricavo di € 489,00 contro i € 423,00 dell'anno scorso, pensando ad un aumento sensibile dell'utenza dell'UParte Fest 2011. L'aumento invece è stato invece piuttosto grosso e siamo arrivati a percepire € 667,00.
2.6 Altro
La voce “altro” nel bilancio consuntivo riporta la cifra di € 7.090,17, di cui € 7.000,00 stanziati dal comune per l'organizzazione a noi delegata della rassegna cinematografica “E l'italiano come sta?” e i restanti € 90,17 sono i soldi avanzati dalle lezioni di musica, “congelati” l'anno scorso per il pagamento dell'Inail di quest’anno.
USCITE
3.1 Spese per le tessere
Il bilancio consuntivo 2009/2010 presentava un costo per le tessere di € 39,60. Questi soldi erano stati spesi in occasione della realizzazione delle tessere 2009/2010. Le tessere 2010/2011 sono sempre state realizzate nel periodo di imposta 2009/2010 ma gratuitamente, in quanto il fratello di Riccardo ce le ha fornite in cambio di aiuto nella distribuzione di volantini pubblicitari del suo negozio. Confidando che la stessa situazione si sarebbe ripresentata l'anno successivo, nel bilancio preventivo per il 2010/2011 non era dunque stata inserita la voce “costi per le tessere”. In realtà poi non si è verificata l'opportunità della distribuzione dei volantini del fratello di Riccardo perché egli ha chiuso l'attività. Ma gentilmente si è comunque offerto di provvedere a sue spese alla realizzazione delle tessere, disponendo della carta adatta (avanzata dopo la chiusura della sua attività commerciale) e di una stampante laser da poco acquistata. Non vi sono dunque state spese per la realizzazione delle tessere, né la voce compare a bilancio.
3.2 Spese straordinarie connesse alle attività ricreative
Quest'anno abbiamo speso € 1.525,00 contro gli € 1.288,00 spesi l'anno scorso. È importante rilevare che nel bilancio preventivo non avevamo previsto nessuna spesa per le attività associative, né tantomeno alcuna spesa per la sala prove. Tale omissione è dovuta da un lato all'impossibilità di prevedere quali sarebbero state le esigenze dell'utenza dal punto di vista ricreativo, dall'altro alla fiducia nel fatto che, almeno per un anno, la sala prove non avesse bisogno di manutenzione. Da quest'anno comunque preventiveremo una certa somma per le spese straordinarie, facendo tesoro dell'esperienza acquisita.
Elenchiamo di seguito gli acquisti più significativi di quest’anno:
Pc desktop Pentium Dual Core E5400 2GB ram per una spesa di € 234,73 (fatt. Bpm srl n. 5055 del 09/12/2010);
Schermi per pc da 19’ e da 24' per una spesa di € 258,60 (fatt. Trexon n. 1/10867 del 07/12/2010);
N° 6 set tavolo/panche da birreria per una spesa di € 497,40 (fatt. Sme n. 3003057 del 26/03/2011);
Panasonic TV LCD 32" FULL HD L32S20E per una spesa di € 349.82 (fatt. DAF srl n. 31268 del 25/08/2011).
3.3 Spese straordinarie connesse alla sala prove
Per quanto riguarda la previsione di questa spesa si rimanda a quanto già detto nel paragrafo precedente. Per quanto riguarda le cifre, le spese straordinarie connesse alla sala prove sono state di € 400,70, contro gli € 771,00 dell'anno scorso. Elenchiamo di seguito gli acquisti più significativi:
Amplificatore usato per chitarra Marshall MG100FX per una spesa di € 250,00 (dichiarazione di vendita di Andrea Pantarotto);
Manutenzione dei condizionatori per una spesa di € 130,00 (ric. fisc. 41118 XA Tecnoimpianti del 13/07/2011).
3.4 Spese straordinarie connesse all’impianto
L'anno scorso queste spese erano state di € 4.351,17. Avevamo preventivato di spendere altri € 2.200,00. Di fatto ne abbiamo spesi di più (€ 2.764,80) perché il materiale acquisito è stato di migliore qualità rispetto a quanto preventivato e perché abbiamo cambiato mixer, in sostituzione di quello che già avevamo, sempre nell'ottica di un miglioramento della qualità del servizio.
3.5 Costi generali
I costi generali si compongono di varie voci, che verranno prese in considerazione separatamente nei paragrafi successivi.
3.5.1 Enel
L’importo pagato per le bollette del servizio elettrico è stato di € 1.097,37, in forte aumento rispetto agli € 902,40 preventivati. L’aumento è a nostro parere dovuto ai seguenti fattori:
aumento del costo dei servizi;
aumento della fruizione della sede in termini di ore;
aumento dei soci.
3.5.2 Telecom
L’importo pagato per le bollette del servizio telefonico è stato di € 464,50, di poco superiore agli € 446,10 preventivati. L’aumento in questa sede è dovuto al fatto che siamo meno fiscali nel vietare l’uso del telefono agli utenti della sala prove. In ogni caso vengono effettuate chiamate per esigenze legate alla vita associativa.
3.5.3 Tariffa di igiene ambientale
L’importo pagato per il servizio di asporto rifiuti è stato di € 123,10, identico al preventivo, che rispecchiava il costo sostenuto l’anno scorso.
3.5.4 Acqua
L’importo pagato per il servizio idrico è stato di € 129,30, quasi il doppio degli € 69,20 preventivati. C’è però da fare una precisazione al riguardo. Per il servizio idrico vengono emessi 3 conti all’anno. Nel bilancio dell’anno scorso sono confluiti solo due conti, il n° 3/2009 e il n°1/2010 (evidentemente il n° 2/2009 era stato addebitato alla precedente gestione, visto anche che UParte è nata a fine ottobre. Quest’anno invece ne sono stati pagati tre, il n° 2/2010, il n° 3/2010 e il n° 1/2011. Anche togliendo il conto n° 2/2010, l’importo pagato quest’anno (€ 94,20) sarebbe comunque del 36% più alto rispetto allo scorso anno. Però, esaminando le bollette dell’acqua si noterà che noi paghiamo, per i consumi, solo una quota fissa minima che chiunque è tenuto a pagare anche nel caso in cui non venga mai aperto il rubinetto. Quindi non è stato un eventuale aumento dei consumi a far lievitare il prezzo delle bollette, ma evidentemente un aumento del costo del servizio.
3.5.5 Spese postali/fax
Le spese postali/fax corrispondono per la maggior parte a quelle che sosteniamo per mandare le lettere agli allievi. Essendo aumentati gli allievi sono aumentate anche queste spese, dagli € 20,00 del preventivo, siamo arrivati invece a spendere € 27,30.
3.5.6 Costi amministrativi/assicurazione/Irap
Premettiamo che queste voci sui prossimi bilanci preventivi e consuntivi verranno separate, per una migliore analisi. In totale le voci hanno visto una spesa di € 417,10, significativamente inferiore a quanto preventivato (€ 530,50 per assicurazione, € 30,00 per Irap). C’è da dire che siamo rimasti ben al disotto del budget perché l’assicurazione è costata di meno. Era possibile infatti cambiare il metodo di conteggio del premio a nostro favore (sull’importo dei contributi da enti, anziché sul numero di soci), dunque il premio è rimasto quello minimo di € 250,00. In questa voce è confluito poi il costo dell’acquisto del dominio su internet www.UParte.it (€ 61,10) e il costo dell’Irap, più alto di quanto preventivato (€ 106,00), per un errore nel calcolo della stima. In ogni caso quest’anno la spesa dell’Irap è circa il doppio di quella che sosterremo il prossimo anno perché abbiamo pagato il saldo relativo al 2009/2010 e l’acconto relativo al 2010/11.
Cancelleria
Anche le spese di cancelleria sono aumentate, più di quanto preventivato: € 74,55 contro € 30,00 preventivati. Questo perché, in sede di preventivo, non abbiamo tenuto conto degli elevati costi delle cartucce per stampante.
3.5.7 Pulizia locali
Abbiamo speso molto più (€ 81,17) di quanto preventivato (€ 20,00) perché nella spesa di quest’anno rientra anche l’acquisto di un grosso stock di asciugamani di carta per il bagno (€ 44,89) che sarà sufficiente anche per l’anno a venire. Inoltre non avevamo tenuto conto della spesa per i sacchetti di plastica per i rifiuti.
3.5.8 Costi per pubblicizzazione attività
Per quanto riguarda i costi per la pubblicità sono stati leggermente superiori al preventivo (€ 177,22 contro gli € 150,00 preventivati), ma sono giustificati da un maggior quantitativo di pubblicità (5000 volantini stampati contro 2500 preventivati -stesso numero dell’anno scorso-) e da una sua maggiore qualità.
3.5.9 Manutenzione ordinaria
Il costo a consuntivo (€ 159,49) è nettamente superiore a quello preventivato (€ 100,00), ma la differenza è sicuramente dovuta ai costi sostenuti più volte durante l’anno per la manutenzione della batteria (pelli e aste, per un totale di € 109,00), quotidianamente soggetta ad una forte usura.
3.6 Costi del lavoro
Il primo punto di questa voce è il netto in busta ai collaboratori a progetto, che avevamo preventivato essere di € 14.797,00, mentre di fatto è stato € 10.247,26 euro. Questo dato è spiegato nella sezione “entrate”.
3.7 Uscite raccolta fondi occasionale
La previsione delle spese che avevamo fatto per il 2010/2011 corrispondeva a quella del consuntivo dell'anno scorso, e cioè € 389,48, esclusa la pubblicità e le imposte. La cifra di € 656,94, che compare a bilancio, di fatto include invece la pubblicità e le imposte, al netto delle quali siamo rimasti in budget, con una spesa di € 371,61.
3.8 Altre uscite
Sotto questa voce sono state relegate tutte le spese sostenute per la realizzazione della rassegna cinematografica demandata a noi dal Comune, con uno stanziamento di € 7.000,00. Di questi € 7.000,00 ne sono avanzati € 72,40 che però, su indicazione del comune, sono stati tenuti a disposizione e quindi fatti fuoriuscire dal nostro bilancio, attraverso una posta contenuta in questa voce residuale del bilancio. Inoltre in questa sezione compare anche la spesa per l’acquisto di materiale didattico per le lezioni e la perdita su un acquisto di una televisione in un sito di e-commerce che non è però mai arrivata a destinazione. Il venditore ci ha rimborsato solo parzialmente e la perdita è stata registrata come “altra uscita”.

Gli utili dell’anno 2010/2011 (avanzo di cassa), di € 975,56 vengono conservati in attesa di essere utilizzati per migliorare l’offerta ai soci e per il cambio di sede. Si esclude qualsiasi redistribuzione degli utili.

Si ricorda che il rendiconto di ogni singolo acquisto appartenente a ciascuna voce del bilancio, nonché la visualizzazione delle fatture relative e, più in generale la visualizzazione integrale del bilancio, sono un diritto di ogni associato. Per poter usufruire di questo diritto è sufficiente fare richiesta anche verbale al tesoriere o al presidente dell'associazione, i quali si impegnano a render conto in qualunque momento e a qualunque socio sulla situazione corrente del bilancio

Allegati:
bilancio consuntivo in formato Excel.


Letto e sottoscritto in S. Stino di Livenza, lì 30/09/2011

Firme:
Il presidente

I consiglieri presenti




I soci presenti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
bilancio consuntivo anno 2010/2011 e relativa relazione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Resoconto - Capodanno a Napoli, piazza del Plebiscito, 31 dicembre 2010 - 1 gennaio 2011
» WMA - Verona 29/05/2010 - Resoconto Valentina
» Intervista a Marco Mengoni su diretta web/Video Mediaset 05/10/2010
» Marco Mengoni a Top of the Pops - 09/10/2010
» [Sanremo Giovani] Micaela

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Pubblico :: Riunioni, documenti e informazioni-
Andare verso: